Utilizziamo i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Cliccando OK accetta l’uso dei cookie. Può conoscere i dettagli consultando la nostra policy qui. 

Messa in re maggiore

Ed. critica di C. Bacciagaluppi - Riduzione per canto e pianoforte

INSTRUMENT GROUP: Musica vocale
COMPOSITORE: Giovanni Battista Pergolesi
ARTISTA: Ricordi
TIPO PRODOTTO: Riduzione per canto e pianoforte
Non è nota l’occasione per la quale Pergolesi compose la sua Messa in re maggiore. La composizione è perfettamente paragonabile per impegno e qualit alla sua altra Messa, quella in fa maggiore. Numerose copie manoscritte in tutta Europa testimoniano la fortuna dell’opera nel Settecento. Come era
€ 19,16
IVA incl.
Special order Low stock Disponibile
Spedito in 24 ore
Questo prodotto non può essere ordinato al momento
Not available in your region.
Specifiche
Subtitle Ed. critica di C. Bacciagaluppi - Riduzione per canto e pianoforte
Instrument Group Musica vocale
Compositore Giovanni Battista Pergolesi
Artista Ricordi
Organico Vocal and Piano Reduction
Tipo prodotto Riduzione per canto e pianoforte
Anno di pubblicazione 2016
Genre Messa
Style Sacred
ISBN 9788875929985
ISMN 9790041411965
Collana Ricordi Vocal Score Series
Numero di pagine 132
No. CP 14119600
Release Date 16/02/2016
Descrizione
Non è nota l’occasione per la quale Pergolesi compose la sua Messa in re maggiore. La composizione è perfettamente paragonabile per impegno e qualit alla sua altra Messa, quella in fa maggiore. Numerose copie manoscritte in tutta Europa testimoniano la fortuna dell’opera nel Settecento. Come era tradizionale a Napoli, Pergolesi si limita nella Messa all’intonazione del «Kyrie» e del «Gloria». Il carattere festivo è sottolineato dall’ampio organico, che comprende solisti vocali, coro a cinque voci e un’orchestra completa di archi e fiati. La presente edizione, realizzata con rigorosi criteri filologici, si basa come fonte principale su una muta di parti staccate (conservata inparte a Napoli, in parte a Montecassino) realizzata per un’esecuzione diretta dal compositore, come dimostrano vari interventi autografi. Tra le fonti secondarie si segnalano due partiture napoletane dell’epoca, oggi a Bologna e a Dresda. Il volume è corredato di un’introduzione storica (che ricostruisce la storia del genere musicale a Napoli e il rapporto tra le due Messe pergolesiane) e di un apparato critico. Edizione critica a cura di Claudio Bacciagaluppi
    Caricamento
    Caricamento